Notice
  • EU e-Privacy Directive

    Questo sito web utilizza i cookies anche di terze parti per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possano essere installati questi tipi di cookies sul proprio dispositivo.

    View Privacy Policy

    View e-Privacy Directive Documents

VACCINO INFLUENZA SUINA PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Scritto da Admin   
Venerdì 09 Ottobre 2009 17:14

SAPETE COSA VI ASPETTA SE VI VACCINATE CONTRO L'INFLUENZA "A" (O SUINA)?

....NO....?

ALLORA PRENDETEVI QUALCHE MINUTO E LEGGETE QUESTO ARTICOLO

 

Nel vaccino antinfluenzale troviamo mercurio e squalene: già questo mi spinge a dubitare fortemente della validità e della necessità di vaccinarmi; ma la diffidenza aumenta ulteriormente quando, effettuando qualche ricerca approfondita, scopro che le case famaceutiche godono dell'immunità giudiziaria. Il Segretario statunitense alla Salute e ai Servizi alla persona, Kathleen Sebelius, ha firmato un decreto con il quale si concede ai produttori di vaccini la totale immunità giuridica da ogni azione legale che risulti da qualsiasi nuovo vaccino contro l’Influenza suina. Scopro anche che la campagna di vaccinazione di massa contro l'influenza suina del 1976 fu fermata a causa delle 532 persone che furono colpite dalla Sindrome di Guillain-Barre, una forma di paralisi potenzialmente mortale che risultò essere un effetto collaterale avverso dei vaccini somministrati. La maggior parte di essi nei mesi successivi si riprese completamente, ma il 10% di quei malati dovettero convivere con delle paralisi inguaribili e almeno 33 morirono a causa di tale sindrome. Chi ci rimise non solo in salute, ma anche in denaro furono come sempre i cittadini: infatti mentre le aziende produttrici del vaccino intascavano i soldi dal governo (che acquistava da loro i vaccini) e venivano messe al sicuro da una legge ad hoc che toglieva loro ogni responsabilità legale rispetto ai danni conseguenti alle somministrazioni vaccinali (lo Swine Flu Act del 1976), il governo federale spese più di 1,3 miliardi di dollari (raccolti dai cittadini per mezzo delle tasse) per indennizzare le persone colpite dalle reazioni avverse al vaccino contro l'influenza suina...


La verità è sempre la stessa; l'informazione, quella vera, ci viene negata: ci viene riferito solo quello che fa più comodo, si continua a parlare delle morti provacate dall'influenza "suina", ma nessuno ci dice che quelle persone morte in realtà erano già affette da gravi patologie, l'influnza suina non le ha uccise, ha solo aggravato un quadro clinico già difficile indipendentemente dall' influenza stessa, e allora perchè dovrei vaccinarmi? (e se fossi in voi mi fari la stessa domanda). Ciò che più mi spaventa è apprendere dalle varie fonti che l’OMS sta facendo del tutto per far varare una legge con la quale si pone l’obbligo assoluto di vaccinazione!!! Non so se ciò corrisponde a verità ma sono in molti ad affermarlo.


Per informazione vi riporto le leggi vigenti in merito, sia in Italia che nel mondo (fate attenzione all'articolo 32, perchè è quello che può  essere girato come pare e piace a loro):

 

• Articolo 32 della Costituzione della Repubblica Italiana: “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.”


• Articolo 7, lettera A della Dichiarazione di Helsinki: “Nella pratica medica corrente e nella ricerca medica, la maggior parte delle procedure preventive, diagnostiche e terapeutiche implicano rischi e aggravi”.


• Articolo 1 del Codice di Norimberga: ”Il consenso volontario del soggetto umano è assolutamente essenziale (…) e prima di accettare una decisione affermativa da parte del soggetto dell’esperimento lo si deve portare a conoscenza della natura, durata, e di tutte le complicazioni e rischi che si possono aspettare e degli effetti sulla salute o la persona che gli possono derivare dal sottoporsi dell’esperimento”.
Il rischio che corriamo ora in Italia è che l’Articolo 32 possa essere condizionato da un decreto legge che preveda l’obbligo di vaccinazione assoluto. Non ci vuole molto per capire che siamo maledettamente manipolati da grandi industrie e gruppi economici. Fanno leva sul loro potere economico, sui mezzi di comunicazione e sull’ignoranza della gente. (tratto da "le nuove medicine" di Antonio Masella, medico osteopata -Fonte: www.marsicanews.it)

[FONTE: http://mammaterra.com]

 

ORA VENIAMO AL BELLO....SAPETE COSA E' LO SQUALENE?

...NON SAPETE NEMMENO QUESTO VERO???

ALLORA CONTINUATE A LEGGERE...


MERCURIO E SQUALENE NEI VACCINI MULTIDOSE CONTRO LA “SUINA”:

Il vaccino in preparazione per la "suina" contiene sostanze pericolosissime, i test sono stati fatti in fretta e furia, eppure in Italia il governo si prepara ad acquisire decine di milioni di dosi: vorrebbero inocularlo a tutti!

Ricordate la guerra del golfo, quando migliaia di soldati USA morirono di una strana malattia denominata sindrome del golfo? Una delle cause di questa orribile sindrome é proprio lo squalene, che era contenuto nei vaccini sperimentali (sperimentati per non più di 15 giorni per ogni cavia) inoculati ai militari.

Lo squalene ed il mercurio causano danni gravissimi al sistema immunitario fino a generare complicanze mortali, eppure queste sostanze tossiche le ritroviamo nei vaccini sperimentali (sperimentali sì, perché testati in fretta, o meglio spesso non testati) che vogliono inoculare a mezzo mondo per difenderci da una influenza di poco conto. Lo squalene causa artrite, fibromialgia, linfoadenopatia, eruzioni cutanee, eruzioni cutanee fotosensitive, eruzioni cutanee alle guance, sindrome da fatica cronica, cefalea cronica, perdita anormale di peli, lesioni cutanee inguaribili, stomatiti aftose, vertigini, debolezza, perdita di memoria, colpi apoplettici, cambiamenti dell'umore, problemi neuropsichiatrici, effetti negativi sulla tiroide, anemia, elevato indice di eritrosedimentazione, lupus eritematoso sistemico, sclerosi multipla, Sclerosi Laterale Amiotrofica (ALS), fenomeno di Raynaud, sindrome di Sjorgren, diarrea cronica, accessi di sudore notturno e leggera febbre.”

Ricordiamo che una ricerca condotta alla Tulane Medical School sui veterani della Guerra del Golfo vaccinati per l’antrace con un vaccino contenente l’immuno-coadiuvante MF59 (ovvero contenente lo squalene) ha dimostrato che:

…la maggioranza sostanziale (95%) dei pazienti che svilupparono la Sindrome della Guerra del Golfo (Gulf War Syndome) aveva anticorpi verso lo squalene.

Tutti (100%) i pazienti GWS immunizzati per il servizio Tempesta del Deserto/Scudo del Deserto che non furono impiegati, ebbero gli stessi segni e sintomi di quelli che lo furono, ovvero anticorpi allo squalene.

Per contro, nessuno (0%) dei veterani impiegati nel Golfo Persico senza segni e sintomi della GWS avevano anticorpi allo squalene. Né i pazienti con malattie idiopatiche e autoimmuni, né i controlli sulla salute mostravano un siero riconoscibile di anticorpi allo squalene. La maggioranza dei pazienti con i sintomi della GWS avevano invece detto siero.”

Non è un caso che il governo USA ha decretato che le aziende che producono i vaccini contro la suina non siano penalmente perseguibili per i danni causati dai nuovi vaccini contro l’influenza suina.
Tali multinazionali farmaceutiche, inutile dirlo, incamereranno migliaia di miliardi di dollari.
Il ministro della salute australiano afferma che questa influenza è meno grave della normale influenza stagionale, ed anche quello italiano conferma che si tratta solo di una banale influenza.



Ma, allora perché vaccinarci tutti con questi prodotti altamente nocivi???



Per altro i dottori Gorton e Jarvis hanno dimostrato che la vitamina C è molto più efficace dei vaccini nel prevenire l’influenza e nel mitigarne i sintomi (tre dosi da un grammo al giorno per un adulto a livello preventivo, un grammo ogni ora per sei ore per mitigare i sintomi dell'influenza). Vedi “The effectiveness of vitamin C in preventing and relieving the symptoms of virus-induced respiratory infections” (Manipolative Physiol Ther, ottobre 1999 vol 22 (8), pag 530-533)

In questo studio chi ha preso la vitamina C ha avuto l’85% di sintomi in meno rispetto a chi non l’ha assunta, chi si è fatto vaccinare ha il avuto il 25% di sintomi in meno rispetto a chi non si è vaccinato. Ciò significa contemporaneamente due cose: primo che le persone vaccinate, nonostante il vaccino, non sono immuni dall’influenza (altrimenti non avrebbero alcun sintomo, e non “il 25% dei sintomi in meno”), e secondo che la vitamina C è molto più efficace del vaccino.

Anche l’assunzione di vitamina D (5.000 U.I al giorno) si è dimostrata molto efficace nel prevenire l’influenza. L’assunzione di integratori di vitamina C e D renderebbe di fatto inutile una qualsiasi vaccinazione anti-influenzale con la differenza che tra gli effetti collaterali del vaccino vi è lo sviluppo di malattie croniche e persino mortali.

 

Chiaramente ogni persona è libera di decidere se vaccinarsi oppure no, MA ALMENO SAPERE CIO' CHE VI VIENE INIETTATO, CREDO CHE SIA GIUSTO. RICORDATEVI CHE L'INFORMAZIONE NON DOVREBBE MAI MANCARE SU QUESTIONI COSI' IMPORTANTI!!!

[fonte: http://scienzamarcia]

Commenti (0)
Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti!
Ultimo aggiornamento Venerdì 12 Febbraio 2010 15:15
 

Copyright ©xnotar 2002-2017 all right reserved