Notice
  • EU e-Privacy Directive

    Questo sito web utilizza i cookies anche di terze parti per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possano essere installati questi tipi di cookies sul proprio dispositivo.

    View Privacy Policy

    View e-Privacy Directive Documents

OCCUPAZIONE ABUSIVA DEL SUOLO PUBBLICO PDF Stampa E-mail
Scritto da Admin   
Lunedì 19 Ottobre 2009 15:18

I veicoli occupano il suolo pubblico?

La risposta è SI!

È chiaro che se i veicoli  devono circolare sulle strade pubbliche, devono anche necessariamente occupare parte del suolo pubblico, ma questo non significa che lo facciano abusivamente, anzi, con tutte le tasse che pagano lo fanno legalmente ed  è un loro diritto, fino a quando non vengono lasciati in sosta. Com'è possibile vi starete chiedendo?!?! Semplice, i regolamenti comunali prevedono che i veicoli possano essere lasciati in sosta (ove non esistano divieti o altre restrizioni), per non più di 24 ore. Dopo tale periodo infatti sarebbe obbligatorio spostare il veicolo anche solo di un posto. Chiaramente nessuno si mette a cronometrare il tempo di sosta dela vostra automobile in strada, quindi state tranquilli che non sarete sanzionati. Alcune volte però  un'auto lasciata per settimane o mesi ferma in strada, da nell'occhio agli abitanti della zona dove il veicolo viene abbandonato. In questo caso anche se il veicolo non risulta rubato, può essere rimosso e sanzionato.

Perchè vi dico queste cose? Non per spaventarvi, ma per farvi vedere come alcune volte il suolo pubblico venga utilizzato "abusivamente" da alcune aziende senza scrupoli, che se ne fottono dei vostri diritti e sulla strada ci piazzano ciò che credono facendo diventare il suolo pubblico una sorta di magazzino e ovviamente non vi permettono di parcheggiare la vostra automobile, quindi siete costretti a girare in continuazione per trovare un parcheggio spesso lontano dalle vostre abitazioni tutto ciò senza che vengano sanzionate.

 

Container 1Container 2

Container 3Container 4

Vorrei porvi un esempio lampante di "occupazione di suolo pubblico" che dura da qualche anno ed ormai è diventato talmente normale da passare insservato. I container scarrabili che vedete nelle foto sopra appartengono ad un'azienda di trasporti che li lascia in strada "pubblica" per comodità di interscambio, fottendosene del fatto che avrebbero diritto alla sosta anche i veicoli degli abitanti e dipendenti delle aziende che ci sono in quella zona. La zona in questione è Via XX Settembre  a Flero in provincia di Brescia. Tale via si trova in una zona industriale/artigianale e residenziale, ma questo non ha assolutamente importanza, ciò che conta è che da una situazione accettabile (1 solo container stazionario da anni) si è passati ad una ventina ormai da mesi e non accennano a toglierli, anzi aumentano ogni giorno, costringendo i lavoratori della zona a mettere le loro autovetture sempre in meno spazio. Già perchè anche se una sola vettura (come potete notare nella foto) venisse messa in sosta davanti ai container (nulla lo vieta), gli autocarri che devono agganciare i container sarebbero ostacolati. Quindi il rischio è che le autovetture vengano rotte accidentalmente (o peggio volontariamente). Sconsigliabile quindi sostargli davanti.

Vi sarà capitato di vedre imprese di traslochi con i loro mezzi e montacarichi e attrezzature per eseguire il lavori. Bene queste imprese hanno sempre i permessi pagati come da regolamenti comunali che indicano lo spazio  in metri quadri e/o frazioni di essi e la durata dei lavori. Bene spesso vengono sanzionati perchè magari per qualche minuto mettono oltre gli spazi concessi alcune attrzzature o impiegano più tempo del previsto per eseguire i lavori. Ciò accade anche per le imprese edili ecc...

Ora mi chiedo come sia possibile che un'azienda di autotrasporto proprietaria di un consistente numero di container non abbia un suo spazio privato dove collocarli?!

Scusate lo sfogo, non amo fare critica in questo senso ma queste cose mi fanno innervosire parecchio perchè si aggiungono ad un altro fenomeno fastidioso, che è quello dei locali pubblici che da qualche anno a questa parte sfruttano marciapiedi e parte delle carreggiate con pedane per i tavoli estate ed inverno, il tutto legalmente, pagando semplicemente un permesso annuo spesso ridicolo (circa 150 euro), sottraendo posti macchina.  al contrario, il cittadino semplice non può pagare un permesso per avere uno spazio riservato.

 

Commenti (2)
  • LucaLaura
    avatar
    E' inutile dire "non ho visto" perchè quelle casse sono bene in vista a lato della strada.Mi viene da chiedere"perchè chi deve vedere non vede ?" ma il non vedere succede di continuo.......
  • xnotar  - re:
    avatar
    Luca ha scritto:
    E' inutile dire "non ho visto" perchè quelle casse sono bene in vista a lato della strada.Mi viene da chiedere"perchè chi deve vedere non vede ?" ma il non vedere succede di continuo.......

    Sarei tentato di mandare una e-mail alla polizia municipale di Flero con il link i questo articolo per chiedere spiegazioni.
Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti!
Ultimo aggiornamento Venerdì 12 Febbraio 2010 15:11
 

Copyright ©xnotar 2002-2017 all right reserved