Notice
  • EU e-Privacy Directive

    Questo sito web utilizza i cookies anche di terze parti per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possano essere installati questi tipi di cookies sul proprio dispositivo.

    View Privacy Policy

    View e-Privacy Directive Documents

SENZA PAROLE PDF Stampa E-mail
Scritto da Admin   
Mercoledì 21 Marzo 2012 19:40

Il titolo di questo articolo, non è riferito ad una barzelletta ne tantomeno al video riportato, che di parole ne dice tante e fortunatamente "SENSATE", ma è ciò che mi è successo dopo aver visto/ascoltato questo documento. Non ho altro da aggiungere. Guardetelo!

 

Commenti (4)
  • Gianni  - come inquadrare la coscienza umana
    avatar
    E’una rarissima testimonianza di una persona scampata ad un omicidio legalizzato. Un essere umano con tanta voglia di vivere, ma al quale era stato negato il diritto di nascere da parte di un’abominevole ed arrogante volontà che si crede padrona della vita altrui da una parte e un’ignobile speculazione dall’altra. Cosa esiste di piu’ esecrabile in un mondo in cui, contemporaneamente, ci si straccia le vesti ricordando i massacri dei lager nazisti e comunisti? Sì, è così. Non si ha il coraggio di ammettere che non esiste differenza fra le due cose. In questi lager ci si arricchisce operando un massacro di massa di auschwitziana memoria. Avremmo potuto sentire milioni di queste testimonianze senza voce. Cosa avrebbero detto? Le stesse cose sentite in questo tristissimo filmato, ma bestie umane non gliel’hanno consentito. S’impedisce ad una vita di nascere perché non ritenuta sana o il suo vivere potrebbe costituire un ostacolo. Anche i nazisti, che piaccia o no, la pensavano esattamente così, anche se dà fastidio riconoscerlo. Piu’ che far tremare i polsi, dovrebbero tremare le coscienze di tutti coloro che distinguono un aborto da un omicidio, ma di omicidio sempre si tratta perché, quando s’interrompe una vita, si uccide. Tutte le disquisizioni che si fanno in merito servono soltanto a difendere e nascondere un abominevole egoismo umano. Un germoglio appena fuoriuscito dal seme e inizia a spuntare dal terreno non si considera una pianticella in formazione? Se non lo è, allora mi si risponda che cosa è. Per una vita umana è la stessa e medesima cosa. Non abbiamo nessun diritto e facoltà di decidere quando è vita e quando non lo è.
  • xnotar
    avatar
    Caro Gianni, a casa mia la pensiamo esattamente come te.
    Ho evitato di scrivere un articolo vero e proprio e mi sono limitato ad invitare la visione/ascolto del video, proprio perchè è la più bella testimonianza che in vita mia abbia mai sentito, quindi questa ragazza "Gianna Jessen" merita tutto il rispetto e l'approvazione da parte di tutti gli esseri umani.
    Sarebbe un delitto non essere d'accordo con le sue parole e chi è contrario andrebbe punito con il carcere, visto che chi invece uccide in quel modo prendendosi la libertà di decidere della vita altrui, non può essere punito, perchè è legale.
    Mi vengo i nervi a fior di pelle al solo pensiero che qualcuno possa non essere d'accordo con lei.
    Lei è la persona che doveva morire perchè sua made biologica aveva decretato così e lei è fuggita alla sua "ESECUZIONE", ma ne porta tut'ora i segni e non parlo solamente quelli visibili, ma anche quelli psicologici che solo lei sa quanto fanno male.
    Il titlo "SENZA PAROLE" doveva appunto invitare ad ascoltarla in "SILENZIO".

    Io la farei "PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI", perchè se lo sono stati i due Bush imbecilli, allora lei sarebbe senza dubbio un milione di volte meglio!
    Vuoi guardare il cretino?

  • Fulvio
    avatar
    Veramente molto toccante....soprattutto x chi come noi....
  • LucaLaura
    avatar
    Ci sarebbe molto da dire, ma in questo momento mi chiedo come mai l'essere umano, che si ritiene il più evoluto e avanzato essere vivente concepisca tali crudeltà....
Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti!
Ultimo aggiornamento Giovedì 22 Marzo 2012 13:16
 

Copyright ©xnotar 2002-2017 all right reserved